La sterilità un evento che cambia la vita

 

 

"Non  possiamo avere un figlio”  - racconta una donna -  “anzi” specifica - ” non posso avere un figlio. Sono io il problema”. Con gli occhi lucidi e la voce tremante, una donna inizia il  racconto della sua  sterilità.  Oggi tante donne e tanti uomini, attraversano questo momento. La sterilità è un evento  che nella società contemporanea sta diventando sempre più presente nella vita delle coppie italiane. Le statistiche  testimoniano che ogni anno circa 50.000 coppie  si trovano di fronte a questa esperienza.

Nella maggior parte dei casi,      incombe nella vita della coppia  come una notizia  inaspettata, un evento che non era proprio stato calcolato.   “ Era proprio una cosa che non mi sarei mai aspettata! L''ho vissuta come una punizione!” Infatti quanto  più  la donna ha  pianificato il momento in cui  aprirsi al  progetto genitoriale e  immaginato,   sognato la  maternità, il bambino e la famiglia, quanto più è dirompente e dolorosa la “ sentenza” di sterilità. 
“Per me è stata  come una sentenza, a diagnorsi di sterilità,  qualcosa di definitivo a cui ero costretta, incatenata” e  aggiunge  “ oggi siamo abituati a cercare, trovare le soluzioni, insomma ad essere attivi verso qualsiasi cosa, come se fossimo onnipotenti su tutto. Noi abbiamo sperimentato il nostro limite.

”
La constatazione che il proprio corpo non ha la possibilità di realizzare un percorso riconosciuto come naturale per l’uomo e per la donna apre una crisi che comprende livelli molto diversi tra loro. E' la supremazia dell'orologio biologico, contro la debolezza dell'umano che nonostante i tentativi di sentirsi immortale è chiamato a confrontarsi con l'orologio della vita.

Anche per l'uomo,  il vissuto è  intenso potrebbe sembrare che è meno doloroso e più semplice  reinvestire la propria vita di altri interessi, e di superare in modo più veloce e razionale il momento della constatazione della sterilità, ma nella realtà è un evento complesso e doloroso allo stesso modo.

 

In questo momento  il desiderio di un figlio diventa sempre più pressante. L'emozione prevalente, dopo una  prima fase di disorientamento, di stupore, è un senso di profondo dolore, di sofferenza generale.

Essere sterili, o essere fertili e vivere una situazione d’infecondità momentanea di coppia, è una condizione fisica che viene vissuta come un deficit organico, un handicap oppure come una colpa, come inadeguatezza.

Il desiderio di maternità e paternità aveva indirizzato i partner verso un progetto di famiglia con  cui ora  i partner dovranno confrontarsi, per lo meno nei termini in cui l'avevano immaginato. 


A questo sia aggiunge la tensione sociale legata alla domanda “ ancora niente?” di parenti, amici o vicini di casa. 



A volte le persone scelgono la via del silenzio: fanno finta che non è successo niente, che tutto sommato si possono   gestire queste emozioni, che sarà solo un momento di sofferenza. La sterilità, nella maggior parte dei casi,  mette in crisi il senso del futuro, a volte anche quello  della vita stessa.   
In realtà, sarà  un evento transitorio capace di  introdurre nuovi orizzonti e nuove energie,  soltanto se la persona e la coppia saranno in grado di attraversarlo e di individuare nuovi  obiettivi, nuovi progetti  per andare avanti, per trovare un senso al proprio progetto personale e  di coppia. 

 

IL PERCORSO DELLA FECONDAZIONE ASSISTITA

 

 

© Tutti i diritti sono riservati, come da legge sul Diritto d'Autore n. 518 del 1992 e successive modifiche.  

Diario di bordo dell'adozione. Lifebook.

Per raccogliere la storia dell'adozione giorno dopo giorno.

a breve su  AMAZON

Il libro della nostra adozione. Una storia  per raccontare l'adozione ai bambini. Con guida per la famiglia e la scuola.

E' la festa dell'adozione.

Per prepararsi ai colloqui con gli operatori, per comprendere  la relazione genitori-figli adottivi e il mondo dell'adozione. NEW

Adottiamo un figlio. Guida pratica per i genitori.

Per raccontare il mondo dell'adozione in famiglia e a scuola NEW

PER I NONNI: PER  AIUTARLI A CAPIRE L'ADOZIONE 

PER GLI OPERATORI E STUDENTI CHE SI OCCUPANO DI  FORMAZIONE  E SOSTEGNO GENITORIALE

PER GLI OPERATORI, INSEGNANTI E STUDENTI

PER GLI OPERATORI, INSEGNANTI E STUDENTI