ADOZIONE E DISABILITA'

 

Le coppie che presentano la dichiarazione di disponiblità all'adozione nazionale o internazionale si confrontano   rispetto alla possibilità di  aprirsi all' accoglienza di un figlio che presenta una disabilità o una situazione  sanitaria  che richiede cure o attenzioni particolari. Nel primo caso  si  parla di disponbilità all'accoglienza di un bambino che presenta una disponibilità, nel secondo caso dell'accoglienza di un bambino che potrebbe  vivere una situazione  precaria sul piano della salute ovvero dal punto di vista sanitario.  Nell'adozione nazionale  le coppie presentano la propria disponibilità ad accogliere un bambino  con handicap lievi o reversibili,  fisici o  psichici e fisici.  Nel caso di una proposta di abbinamento  nell'adozione nazionale  la storia sanitaria del bambino è completa e le informazioni sono  precise.   Nell'adozione internazionale, invece, la situazione sanitaria del bambino a volte è incompleta o inesatta, per questo  si parla di rischio sanitario maggiore nell'adozione internazionale determinato dal fatto che  potrebbero esserci delle lacune nelle informazioni.

 

 

© Tutti i diritti sono riservati, come da legge sul Diritto d'Autore n. 518 del 1992 e successive modifiche.

 

LIBRI

PER CAPIRE COME RACCONTARE L'ADOZIONE

NEW: FRATELLI IN ADOZIONE E AFFIDAMENTO.

PER LA COPPIA: PER PREPARARSI ALL'ADOZIONE. 

PER I NONNI: PER  AIUTARLI A CAPIRE L'ADOZIONE