PMA OMOLOGA

 

 

Generalmente le coppie che non riescono a procreare un figlio in modo naturale scelgono inizialmente di “ farsi aiutare” sul piano medico attraverso la PMA. 

 

La PMA omologa  è un percorso attraverso cui la coppia è sostenuta medicalmente nel percorso procreativo. Quando si parte da una diagnosi di  difficoltà procreative  la strada della PMA omologa ovvero l'unione dei gameti della coppia anche se si è di fronte ad una medicalizzazione importante che spesso è un forte stress fisiologico e psicologico, nel momento della sua realizzazione  la coppia vive sul piano emotivo e cognitivo tutte le fasi  legate alla geniotorialità biologica:  le sensazioni e emozioni legate alla gravidanza, alla coppia e al   figlio, al parto rispecchiano esattamente quelle della famiglia biologica.  Il figlio  è concepito  con l’aiuto di processi medici, ma cresce nel ventre della mamma, sarà partorito da lei e  comincerà la vita con loro. 

Nella maggioranza dei casi le coppie che iniziano un percorso adottivo hanno prima compiuto un percorso di PMA omologa.  Solo una piccola  minoranza delle coppie  non si rivolge a percorsi di PMA di solito per motivi  di natura etica, ideologica o religiosa.   

 

 

IL PERCORSO DELLA FECONDAZIONE ASSISTITA

 

 

© Tutti i diritti sono riservati, come da legge sul Diritto d'Autore n. 518 del 1992 e successive modifiche.  

Il libro della nostra adozione. Storie per bambini

Per prepararsi ai colloqui con gli operatori, per comprendere  la relazione genitori-figli adottivi e il mondo dell'adozione. NEW

Adottiamo un figlio. Guida pratica per i genitori.

Per raccontare il mondo dell'adozione in famiglia e a scuola NEW

PER I NONNI: PER  AIUTARLI A CAPIRE L'ADOZIONE 

PER GLI OPERATORI E STUDENTI CHE SI OCCUPANO DI  FORMAZIONE  E SOSTEGNO GENITORIALE

PER GLI OPERATORI, INSEGNANTI E STUDENTI

PER GLI OPERATORI, INSEGNANTI E STUDENTI