Il decreto di idoneità

 

La coppia dopo aver concluso il percorso di indagine psicosociale con i servizi territoriali  è chiamata dal giudice del Tribunale dei miori  competente per  il territorio di residenza della coppia per  un colloquio conclusivo al termine del quale, se sussiste una valutazione di idoneità della coppia all'adozione internazionale, viene emesso un decreto di idoneità. Il colloquio con il giudice può riguardare qualsiasi aspetto del percorso adottivo vissuto dalla coppia, così come qualsiasi riflessione su situazioni educative o di vita famigliare.  Questo percorso si dovrebbe concludere entro due mesi dalla ricezione della relazine dei servizi.

Con il decreto di idoneità per l'adozione internazionale la coppia ha la possibilità entro dodici mesi di dare mandato all'Ente autorizzato. 

Quando il giudice appura che non ci sono tutti gli elementi per una valutazione di idoneità all'adozione può rinviare la coppia ai servizi sociale per un approfondimento oppure emette un decreto di inidoneità. 



© Tutti i diritti sono riservati, come da legge sul Diritto d'Autore n. 518 del 1992 e successive modifiche.

LIBRI

PER CAPIRE COME RACCONTARE L'ADOZIONE

NEW: FRATELLI IN ADOZIONE E AFFIDAMENTO.

PER LA COPPIA: PER PREPARARSI ALL'ADOZIONE. 

PER I NONNI: PER  AIUTARLI A CAPIRE L'ADOZIONE